Tagliatelle al salmone, cavolo nero e granella di pistacchi

Il cavolo nero e il salmone, oltre ad essere alimenti gustosi, sono degli alimenti molto sani e quindi una fonte di benessere per il nostro organismo. Non solo, essendo ingredienti versatili si prestano anche ad essere utilizzati in tante ricette diverse, dai primi ai secondi piatti.

Grazie alle proprietà antiossidanti del cavolo, il contenuto di sodio estremamente basso del salmone e i benefici generali legati alla riduzione del colesterolo e dei grassi del pistacchio, questi tre alimenti sono ottimi alleati per una dieta alimentare equilibrata.

Hai anche tu l’acquolina in bocca pensandoli abbinati ad un fumante piatto di tagliatelle? Se la risposta è si, non ti resta che prendere nota e cimentarti in questa golosa specialità!

Ingredienti per 4 persone:

350 grammi di tagliatelle di grano duro

200 grammi di cavolo nero

500 grammi di salmone fresco

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

1 spicchio di peperoncino (se disiderate)

20 grammi di pistacchi

olio extravergine d’oliva q.b

sale q.b

pepe q.b

brodo vegetale (fatto con acqua sedano carota cipolla)

Inizia la preparazione della ricetta mettendo innanzitutto a bollire l’acqua per la pasta e nell’attesa prepara il sughetto. Prendi un tagliere e il cavolo nero. Lavalo, privalo del filamento interno e taglialo a striscioline. Mettilo da parte. Ora trita la cipolla e schiaccia l’aglio in camicia.  Prendi una pentola antiaderente di dimensioni ampie e versaci 5-6 cucchiai di olio extravergine d’oliva, uno spicchio di peperoncino (se lo desideri), la cipolla appena affettata, l’aglio e lascia imbiondire il tutto sul fuoco lentamente. Una volta che la cipolla si sarà colorata, tuffa il cavolo nero e lascialo cucinare, aggiungendo un po’di sale e pepe e, di tanto in tanto, un po’ di brodo vegetale.

Intanto che il cavolo nero si sta cucinando, trita i pistacchi con l’aiuto di un mortaio. Prendi il filetto di salmone, verifica che le spine non siano presenti, togli la pelle e taglialo a dadini.

Ora controlla che il cavolo si sia ammorbidito, quindi versa i cubetti di salmone all’interno e mescola il tutto a fuoco vivace finché il salmone non si è cucinato per bene al suo interno.

Tuffa nell’acqua bollente a pasta e, non appena cotta, spadellala a fuoco alto nella padella del sughetto.

Non ti resta che impiattare per bene le tagliatelle a nido al centro del piatto, aiutandoti con forchettone e mestolo, e spolverare la composizione con il trito di pistacchi e un goccio di olio a crudo. Buon appetito!